Argomenti collegati:
analiticità

Descrizioni di stato (Carnap)

Carnap, Meaning and Necessity (1947;2 ed. 1956); trad. it Firenze, p. 22.

Una classe di proposizioni in un sistema S1 (in cui, tra l'altro, tutte le proposizioni sono chiuse, cioè non contengono variabili libere; v. p. 13) contenente per ogni proposizione atomica (= una proposizione formata da un predicato e da una costante individuale; v. p. 16), o la proposizione stessa o la sua negazione, ma non entrambe, prende il nome di descrizione di stato in S1, in quanto, ovviamente, fornisce una descrizione completa di uno stato possibile dell'universo di individui, rispetto a tutte le proprietà e relazioni espresse dai predicati del sistema.
Così, le descrizioni di stato rappresentano quelli che Leibniz chiamava i mondi possibili e Wittgenstein i possibili stati di cose.

La nozione di "descrizione di stato" è connessa con quella di campo.

"Vi è una sola descrizione di stato che descrive la situazione attuale dell'universo ed è quella che contiene tutte le proposizioni atomiche vere e le negazioni di tutte le false. Essa, pertanto, contiene solo proposizioni vere; e quindi la chiamiamo la descrizione di stato vera. Una proposizione di una certa forma è vera se, e soltanto se, è valida nella descrizione di stato vera"(p.23).